Descrizione

 

Sono soggette al pagamento del canone  di occupazione per spazi ed aree pubbliche (COSAP) le occupazioni permanenti e temporanee realizzate su strade, piazze ed aree appartenenti al Comune, comprese le aree destinate a mercati, oltre che le occupazioni di aree private soggette a servitù di pubblico passaggio e di spazi soprastanti e sottostanti il suolo pubblico compresi impianti, condutture e cavi.

Sono escluse dall'applicazione del canone le occupazioni che siano complessivamente inferiori a mezzo metro quadrato o lineare.

Sono permanenti  le occupazioni di carattere stabile, che comportino o meno l'esistenza di manufatti, impianti, o, comunque, di un'opera visibile, realizzata al seguito del rilascio di un atto di concessione, aventi durata non inferiore all'anno e, comunque, non superiore a 29 anni.

Sono temporanee le occupazioni che comportino o meno l'esistenza di manufatti, impianti o, comunque, di un'opera visibile, realizzate a seguito del rilascio di un atto di autorizzazione, aventi durata inferiore all'anno.

Sono temporanee stagionali  le occupazioni ricorrenti con le stesse caratteristiche delle occupazioni temporanee che comportino o meno l'esistenza di manufatti, impianti o, comunque, di un'opera visibile, realizzati a seguito del rilascio di atto di autorizzazione valido, aventi durata inferiore ad un anno, comunque non meno di sei mesi.

Chiunque intenda occupare aree pubbliche o private soggette a servitù di pubblico passaggio, nonché spazi soprastanti o sottostanti tali aree, deve presentare apposita domanda all'Amministrazione Comunale.

Documentazione da presentare

Chiunque intenda occupare aree pubbliche o private soggette a servitù di pubblico passaggio, nonché spazi soprastanti o sottostanti tali aree, deve presentare apposita domanda all'Amministrazione Comunale.

La domanda deve essere redatta in carta legale e deve contenere:

  1. dati anagrafici, residenza anagrafica e codice fiscale del richiedente;
  2. se la domanda è presentata da persona giuridica, sarà indicata la denominazione, la sede ed il codice fiscale e/o partita I.V.A., nonché le generalità complete ed il codice fiscale del legale rappresentante;
  3. l'indirizzo di recapito se diverso dalla residenza anagrafica o dalla sede;
  4. l'individuazione dell'area oggetto dell'occupazione;
  5. la misura, espressa in metri quadrati o metri lineari, dell'occupazione e quando trattasi di occupazioni di spazi soprastanti o sottostanti, anche l'altezza dal suolo o la profondità dalla superficie;
  6. la durata dell'occupazione;
  7. la descrizione particolareggiata dell'opera da eseguire, quando trattasi di occupazione che comporta la posa in opera di manufatti, impianti o modifiche dell'area interessata;
  8. le motivazioni dell'occupazione;
  9. se trattasi di occupazione da realizzarsi con interventi soggetti a concessione o autorizzazione edilizia, dovranno essere indicati gli estremi del relativo provvedimento;
  10. l'impegno a sottostare a tutti gli obblighi ed alle disposizioni contenute nel regolamento.

Alla domanda deve essere allegata la seguente documentazione:

  • triplice copia di disegno o planimetria della zona con l'indicazione dell'area oggetto dell'occupazione;
  • triplice copia di fotografia della zona o area interessata dall'occupazione, quando trattasi di occupazioni permanenti e/o occupazioni temporanee stagionali, come definite all'art. 7 comma 2 e 4;
  • eventuale nulla-osta di altri Enti se previsto da norme di legge o regolamentari vigenti in materia.

E' necessario allegare alla domanda una marca da bollo da € 16,00

Per quanto attiene il commercio su aree pubbliche non occorre documentazione nel caso di richiesta di concessione di un preciso posteggio già regolarmente istituito.

Costi

Costi
La Giunta Comunale ha stabilito per l'anno 2011 in € 0,30 al metro quadro o lineare di occupazione la tariffa base giornaliera per l'occupazione di spazi e aree pubbliche. Il canone è invariato rispetto all'anno 2016.


Pagamento
Il pagamento deve essere effettuato tramite bollettino su c.c.p. n. 95629796 intestato a Comune di Barberino Val d'Elsa - causale COSAP.

Normativa di riferimento

D.Lgs n. 507 del 1993
Regolamento Comunale approvato con Delibera Consiglio comunale n. 18/1995 s.m.

Riferimenti e contatti

Ufficio
Ufficio Tributi
Responsabile
Patrizia Bartalesi
Indirizzo
Via Cassia n°49
Tel
055 - 8052213
Fax
055 - 8075668
E-mail
p.bartalesi@barberinovaldelsa.net
Orario di apertura
Lunedì 9.00 - 13.30, Martedì 15.30 - 18.00 - Giovedì 9.00 - 13.30, 15,30 - 18,00

FEEDBACK

 

Aiutaci a migliorare!

La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sul pulsante "Lascia feedback" sotto questo messaggio. Grazie!

 

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *